Project Bond, l’UE scarica la Merkel e pensa al futuro

Basta poco per cambiare tutto. E così la Merkel, dopo aver perso il suo storico alleato francese (Sarkozy), si ritrova “sola” contro tutti o quasi e deve arrendersi al primo passo verso una sorta di eurobond.

L’UE e l’Europarlamento hanno messo insieme una larga intesa proprio per arrivare alla nascita, o almeno in teoria,  dei Project Bond Europa 2020. In pratica si tratta di un progetto pilota che mette al centro proprio questi strumenti che avranno l’obiettivo di finanziare grandi progetti infrastrutturali. Solo così potremo cominciare a metterci in moto, proprio grazie ai grandi investimenti fermi da un ò e che grazie a questa sorta di bond potranno tornare a muoversi.

Un specchietto per le allodole? Può darsi visto che i project bond serviranno per finanziare grandi opere infrastrutturali in modo da poter attrarre anche grandi investitori istituzionali di lungo respiro. Non ci resta che aspettare che i progetti diventino realtà…

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 24/05/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655