Fiat chiama America, pronto il nuovo salto in avanti in Chrysler

Fiat ChryslerRullo di tamburi signori e signori perchè l’annuncio, che non ha colto di sorpresa nessuno, è arrivato. Già a Luglio, Fiat potrebbe rafforzarsi in Chrysler già da luglio.

Sergio Marchionne ha annunciato che la società automobilistica del Lingoto possa iniziare ad acquistare altre quote dal 41% in mano al fondo dei pensionati Weba:  «Ci sono oltre il 50% di possibilità» che la società metta mano all’opzione call.

La quota che Fiat potrà acquistare non potrà superare il 3,32% secondo quanto previsto dal contratto del 2009 sottoscritto anche dal presidente Obama, quello con cui ha consegnato il 20% di Chrysler al Lingotto.

La società automobilistica italiana potrà acquistare pacchetti del 3,3% fino al 2016 ma i tempi sono ormai maturi per una fusione di Torino e Detroit ma tutto sembra essere imandato alla fine di quest’anno anche se le decisoni importanti sono già state prese e forse mancano solo gli annunci ufficiali.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 28/05/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655