TFR: nel 2011 boom di adesioni

Addio fondi pensione? Gli italiani sembrano preferire, volenti o nolenti, i TFR e a ragione a quanto pare.

Sembra, infatti, che i rendimenti dei Tfr siano andati meglio di quelli dei fondi pensione arrivando ad una rivalutazione del 3,5%. I dati, resi noti dalla Relazione annuale Covip, sottolineano il fatto che “L’ elevata volatilità dei mercati finanziari, i forti ribassi dei corsi azionari e obbligazionari privati, la discesa dei rendimenti dei titoli pubblici a breve termine hanno inciso sui risultati delle forme pensionistiche complementari, nella media inferiori alla rivalutazione del Tfr che si è attestata al 3,5% a causa del riacutizzarsi delle pressioni inflazionistiche” (Finocchiaro).

I fondi pensione hanno conquistato solo un 5% in più di iscritti, rispetto al 2010, fermandosi al 24% dei lavoratori interessati. Nello specifico, i fondi pensione negoziali hanno registrato un rendimento dello 0,1% mentre quelli aperti del -2,4%.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 28/05/2012
Categoria/e: Primo piano, Soldi e Risparmio.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655