Redditi, 10 anni di euro e nessun rialzo (o quasi)

Dieci anni di euro, prezzi alle stelle e redditi degli italiani pressochè uguali.

Questo è cambiato in economica in questi anni e così, dopo l’introduzione dell’euro, avvenuta nel 2000, il reddito reale delle famiglie italiane è salito solo del 6,19%, passando da 18.358 euro a 19.495.

I dati sono di Bankitalia che, nella sua relazione annuale, evidenzia anche il fatto che alcuni redditi, come quelli di operai, apprendisti e commessi,  è addirittura sceso del 3,3% passando da 13.691 a 13.249.

Se l’attenzione si concentra solo sul periodo di crisi economica, quindi dal 2007 ad oggi, scopriamo che il calo è ancora peggiore visto che il reddito reale delle famiglie degli operai è passato da 14.485 euro del 2006 ai 13.249 del 2010 e quello delle delle famiglie dei dirigenti dai 43.825 del 2006 ai 38.065 euro del 2010.

Situazione poco diversa per i lavoratori autonomi, commercianti, artigiani e liberi professionisti, che da 28.721 euro del 2006  sono passati ai 16.136 euro del 2010, con un riduzione pari a 9 punti percentuali.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 11/06/2012
Categoria/e: Primo piano, Soldi e Risparmio.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655