BTP e CTZ, oggi test per l’Italia

Quello che tutti si chiedono è: l’Italia uscirà indenne dalla crisi o dovrà chiedere aiuto all’Ue? Dopo la Grecia, la Spagna e la richiesta di Cipro, le voci di un possibile contagio si fanno sempre più insistenti, ma sarà davvero così?

Un test importante sarà quello di oggi visto che apriranno i battenti i tre giorni di aste per piazzare BTP e CTZ. L’ Italia intende sfruttare questi tre giorni di aste per piazzare titoli fino ad un massimo di 19 miliardi di debito pubblico.

L’appuntamento di oggi è con la prima asta di Certificati di credito del Tesoro “zero coupon” (Ctz) che avranno scadenza nel 2014, per un totale di 2-3 miliardi. Toccherà poi anche ai Buoni del Tesoro Poliennali indicizzati all’inflazione dell’Area Euro (BTPei) con scadenza nel 2016, per un totale di 0,5-1 miliardi.

Mercoledì, domani, sarà la volta di Bot semestrali per un totale di 9 miliardi di euro e giovedì ai Btp a medio-lungo termine (5 e 10 anni) per un totale di 4 o 6 miliardi euro.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 26/06/2012
Categoria/e: Obbligazioni, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655