Borsa Italiana, indici verso la chiusura in profondo rosso

Una giornata da dimenticare per la nostra Borsa Italiana che, nonostante il taglio dei tassi continua a scendere in profondo rosso  tornando sotto importanti sostegni.

Il discorso di Mario Draghi ha lasciato intendere che le cose sono ancora precarie e che la crisi economica ci terrà compagnia ancora per un pò. Solo con un nuovo taglio dei tassi, ora a 1,50%, l’economica e i soldi potrebbero riprendere a girare.

Intanto, il Ftse Mib è in calo di due punti percentuali a 14.000 punti, il Ftse All Share segna un calo dell’1,84% a 15.000 punti mentre Micro Cap e Star segnano un calo dello 0,30%.

Per quanto riguarda i titoli, invece, in rosso troviamo i bancari con Unicredit in calo di oltre sette punti, Ubi Banca, Intesa san paolo e Banca Pop Emilia Romagna di oltre 5 punti percentuali.

In positivo, invece, troviamo Ansaldo Breda con oltre due punti in più e Finmeccanica con oltre un punto di guadagno.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 05/07/2012
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655