Unipol-Fonsai, nessun obbligo di OPA

La soap opera di Unipol Fonsai non è ancora finita visto che la Consob si è pronunciata sull’obbligo di  Opa.

L’organo di controllo della Borsa ha ritenuto che non ci sia obbligo di Opa a cascata su Milano Assicurazioni da parte di Unipol e Fonsai in relazione al progetto di fusione a quattro. A comunicare la decisione è stata la stessa Unipol che, in tarda serata, ha diramato una nota in cui rendeva nota la decisione della Commissione.

Intanto, il Cda di FonSai ha approvato quelle che saranno le condizioni finali dell’aumento che porterà alla fusione di Ugf e Premafin. Secondo il progetto le nuove azioni ordinarie verranno offerte al prezzo di 1 euro/azione nel rapporto di 252 nuove azioni per ogni vecchio titolo ordinario detenuto con uno sconto di circa il 24,7% sul prezzo teorico privo dei diritti.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 06/07/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655