Borsa Italiana, dopo il balzo di venerdì indici in crisi

Due ore di contrattazioni altalenanti senza spunti, positivi o negativi che siano. Questo è quello che ci ha offerto questa mattina la nostra Borsa di Milano che dopo il balzo di venerdì si flette su stessa alla ricerca di nuovi spunti.

Le voci di un agosto critico non daranno certo una spinta positiva agli indici che questa mattina alternano il segno più a quello meno.

In particolare, pochi minuti fa, il Ftse Mib segnava un ribasso dello 0,30% a 13.672 punti, il Ftse All Share segnava un calo dello 0,25% a 14.643 punti mentre Small Cap e Star segnano un rialzo poco inferiore allo 0,20%.

Per quanto riguarda i titoli, in positivo troviamo Ansaldo, Impregilo e Telecom Italia in rialzo di un punto e mezzo o poco più. In ribasso, invece, troviamo Banca Popolare Emilia R. e Banco Popolare in calo, rispettivamente, dell’1,87% e dell’1%, ma anche Finmeccanica (con un -1,82%), Saipem e Tod’s con lo 0,90%.

 

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 16/07/2012
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655