Fonsai, potere a Unipol fuori i Ligresti

Alla fine i Ligresti hanno dovuto arrendersi nonostante i continui tentativi, fino all’ultimo minuto. Unipol non si è fermata davanti a niente e adesso può prendere il controllo di Premafin.

Unipol, da ieri, è il nuovo azionista di maggioranza di Premafin nonostante i tentativi di Ligresti di fermare l’aumento di capitale riservato alla compagnia bolognese. Alla fine però tutti i consiglieri, o quasi, hanno deciso per l’aumento di capitale e solo tre di loro (Luigi Reale, Danilo Grattoni e Giovanni Maria Conti) hanno detto si alle richieste del presidente.

In poche ore tutti i documenti per la chiusura dell’operazione durata sette mesi erano pronti e confezionati e verso le 18.00 circa è stato sottoscritto l’aumento di capitale da 400 milioni riservato a Unipol.

Ottime prospettive oggi in borsa per i titoli interessati visto che sia Unipol che Fonsai segnano un rialo teorico superiore al 10 per cento.

 

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 20/07/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655