Sospensione rate Mutui, le novità del Fondo di Solidarietà

mutui e prestitiTorniamo a parlare della sospensione delle rate del mutuo e delle novità introdotte dal nuovo Fondo di solidarietà entrato in vigore lo scorso 18 luglio.

Naturalmente sto parlando di mutuatari in difficoltà che come requisiti devono avere sottoscritto un contratto di mutuo, un immobile che deve essere l’abitazione principale, un mutuo sottoscritto da almeno un anno e un importo non superiore ai 250.000 euro.

Per quanto riguarda il reddito ISEE del nucleo familiare, invece, la soglia massima non deve superare i 30.000 euro all’anno. Con le nuove regole, invece, anche le banche hanno l’obbligo di sospendere l’ammortamento dei mutui se i mutuatari sono vittime di accadimenti nei 3 anni precedenti la richiesta.

Stiamo parlando di licenziamento per controversie individuali oppure morte, riconoscimento di handicap grave o invalidità civile di almeno l’80%.

Le rate possono essere sospese fino ad un massimo di 18 mesi complessivi e i beneficiari possono avere un rimborso per i costi sostenuti per onorari notarili o altri oneri finanziari. La sospensione, invece, non comporta l’applicazione di alcuna commissione o spesa di istruttoria.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 28/07/2012
Categoria/e: Mutui, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655