Crisi: FMI affonda Eurozona

Ancora una volta torniamo a parlare di crisi visto che, dopo le parole di Mario Draghi e il suo non agire e il tonfo delle borse, oggi è l’FMI a dire la sua.
In particolare, il Fondo Monetario Internazionale bacchetta l’Europa rea di non aver fatto molto e in tempi stretti contro la crisi e sollecita “un cambiamento della politica del gioco”. L’unica cosa da fare è fermare l’espansione della crisi dei debiti sovrani, stabilendo, in un documento dell’Fmi, l’influenza che Stati Uniti, Cina, Eurozona, Giappone e Gran Bretagna hanno l’una con l’altra.
Il Fondo monetario evidenzia anche il fatto che a livello globale non è solo l’Europa a preoccupare i sovrani ma anche gli Stati Uniti dovranno fare in modo di evitare che vengano a mancare 4mila miliardi di dollari di sgravi fiscali riducendo al minimo le spese.
Di conseguenza preoccupano anche gli investimenti di Cina e Giappone che rallentano un pò. Intanto, dalla Germania sollevano ancora dubbi in merito alla Grecia in Europa….non è ancora finita?

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 03/08/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655