Recessione Italia, S&P dice la sua

agenzie di ratingAncora lotta senza mezzi termini quella tra gli Stati europei e le agenzie di rating.

E’ ancora una volta l’ agenzia di rating internazionale Standard & Poor’s a scagliarsi contro l’Unione di Stati del vecchio Continente e, in particolare, contro il nostro Paese.

L’agenzia ha dichiarato senza mezzi termini che per l’Italia vede una “recessione più forte e prolungata di quanto stimato in precedenza, e ritiene che la vulnerabilità delle banche italiane al rischio di credito dell’economia stia aumentando“.

Proprio per questo l’agenzia ha deciso di alzare il rischio economico da 4 a 5 confermando a 4 il BICRA (Banking Industry Country Risk Assessment).  Ma non è finita qui visto che S&P ha declassato anche 15 banche italiane sui 32 interessati.

Se da una parte si salvano i rating diUnicredit, Intesa San Paolo e Mediobanca, dall’altra continuano a scendere Monte dei Paschi di Siena e Ubi Banca (che da BBB passano a BBB-), Banca Popolare di Vicenza, Carige, Banca Popolare dell’ Emilia e Banca Popolare di Milano (che da BBB- passano a BB+).

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 04/08/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655