Crisi Grecia, ancora prospettive al ribasso per il Paese

A quanto pare la Grecia zoppica ancora. Nonostante l’esito quasi positivo del controllo della Troika nei giorni scorsi, i nostri cugini greci continuano a navigare in acque molto torbide.

Mentre i mercati attendono con ansia notizie positive, che potrebbero arrivare nel prossimo autunno, ecco che ancora una volta sono gli analisti delle agenzie di rating a fare bello e cattivo tempo.

In particolare, ieri sera gli analisti di Standard and Poor’s hanno comunicato un nuovo taglio per le prospettive del debito che passano così da “stabili” a “negative”. La decisione è arrivata a causa della lentezza, o almeno così pensano a S&P, del processo di consolidamento fiscale rispetto a quanto concordato.

Confermato, invece, il giudizio ‘CCC’ su Atene ma se la situazione economica peggiorasse è pronto un nuovo taglio del rating.

Secondo le previsioni dell’agenzia americana l’economia greca si contrarrà di circa il 10-11% nel 2012-2013, il doppio di quanto pronosticato da Ue-Fmi.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 08/08/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655