Outlook UE, ancora un taglio da Moody’s

I leader europei continuano la lotta interna e mentre la cancelliera tedesca, Angela Merkel, dice no a tutto, o quasi, compreso l’acquisto di Bond, gli altri arrancano in attesa che qualcosa cambi.

Tra questi Paesi c’è anche il nostro, l’Italia. I conti pubblici sembrano lentamente tornare apposto e l’aumento delle entrate e la diminuzione della spesa pubblica potrebbero presto dare frutti positivi per tutti.

Intanto, però, un’altra mazzata arriva dalle agenzie di rating e, in particolare, da Moody’s. L’agenzia ha rivisto al ribasso le prospettive sul rating di lungo termine dell’Unione europea e questo ha portato ad un ulteriore taglio.

L’agenzia, infatti, ha deciso di spostare il proprio giudizio sull’outlook della nostra Ue passandolo da stabile a negativo a causa delle prospettive negative dei Paesi che danno un contributo maggiore al bilancio dell’Ue (Germania, Francia, Regno Unito e Paesi Bassi).

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 04/09/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655