Borsa Italiana, avvio in rialzo dopo “miracolo” di ieri

Chi doveva guadagnare lo ha fatto e dopo aver chiuso le proprie posizioni a breve termine è tornato a comprare. Una giornata sulle montagne russe quella di ieri a Piazza Affari dove gli indici, dal profondo rosso, sono riusciti a chiudere in positivo nel pomeriggio.

Anche questa mattina le cose promettono bene e tutti, o quasi, scommettono sul fatto che la Corte Costituzionale tedesca non si opporrà al piano salva stati.

Ecco perchè dopo poco più di un’ora di contrattazioni, il Ftse Mib segna un rialzo dello 0,61% a 16.324 punti, il Ftse All Share segna un rialzo dello 0,49% a 17.151 punti mentre Mid Cap, Micro Cap e Star segnano rialzi più leggeri intorno allo 0,20%.

Per quanto riguarda i titoli, invece, in forte rialzo troviamo MPS con quasi tre punti in più, seguita da Enel e Mediobanca con un punto in più e da Exor e Saipem con circa lo 0,80% in più.

In rosso, invece, segnaliamo Mediolanum, Buzzi Unicem e Lottomatica con un punto in meno.



Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 12/09/2012
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655