Vendite allo scoperto, Consob ritira divieto

E’ scaduto lo scorso 14 settembre 2012 il termine del divieto che vietava le vendite allo scoperto sui mercati.

Da oggi le contrattazioni potranno avvenire senza l’ombra delle misure restrittive imposte dalla Consob e che erano legate anche al prestito titoli (“covered”), di titoli bancari e assicurativi. Dall’altro lato, però, l’organo di controllo della Borsa ha fatto sapere che resteranno in vigore le altre misure adottate precedentemente in tema di vendite allo scoperto e di credit default swap, in vigore il prossimo 01 novembre.

Persiste l’obbligo di comunicazione alla Consob delle posizioni nette corte rilevanti e il divieto di effettuare vendite allo scoperto “nude”, ovvero tutte quelle vendite per cui non c’è disponibilità dei titoli al momento dell’inoltro dell’ordine, indipendentemente dalla sede di negoziazione.

La mancanza del divieto oggi ha messo sotto stress i bancari che segnano rosso e tirano in basso anche il paniere principale della Borsa di Milano.

 

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 17/09/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655