Fiat, Della Valle contro “questi improvvisati”

Mentre il Lingotto si prepara a far tornare l’Alfa Romeo negli Usa a partire dal 2014, almeno secondo quanto riportato quest’oggi dal Wall Street Journal, in Italia continuano le polemiche.

Dopo l’incontro tra i vertici dell’azienda e il premier Mario Monti, continuano le polemiche di lavoratori, sindacati e addetti ai lavori.

Tra questi c’è anche Della Valle. Il patron della Tod’s e’ tornato ad attaccare i leader Fiat etichettandoli come ”chiacchieroni che raccontano banalita”’.

Durante il suo intervento in un convegno all’Università Bocconi di Milano, Della Valle ha spiegato: ”bisogna stare attenti a sentire questi improvvisati della Fiat che vogliono venirci a raccontare che in Italia non conviene piu’ fare automobili e dicono a noi imprenditori seri che non si puo’ innovare in questo tempo di crisi e non si possono fare prodotti nuovi mentre noi resistiamo perche’ noi innoviamo”.

Riguardo alla retromarcia sul progetto “Fabbrica Italia”, Della Valle sottolinea: “Vorrei chiedere a loro se trovano elegante questo modo di fare” mentre riguardo a chi si occupa del Made in Italy con serietà punzecchia Marchionne con: ”Siamo un settore abituato a fare da se’ e non siamo imprenditori che si alzano la mattina per andare a chiedere aiuti di sorta”.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 24/09/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655