Borsa Italiana, le prese di beneficio mettono ko gli indici

Un inizio di ottava poco incoraggiante per le Borse Europee e la nostra Borsa Italiana che periscono sotto i colpi delle vendite a causa delle prese i beneficio dopo i rialzi della chiusura della scorsa settimana.

Gli indici e, soprattutto i bancari, periscono sotto i colpi di una lettera che non accenna a diminuire e di poco denaro in attesa di compare. Dopo quasi un’ora di contrattazioni il Ftse Mib segna un ribasso dell’1,43% a 15.646 punti, il ftse All Share segna l’1,31% in meno a 16.550 punti mentre Small Cap e Micro Cap perdono lo 0,10%.

Per quanto riguarda i titoli, invece, in ribasso troviamo la galassia del Lingotto con Fiat in calo del 2,28% e Fiat Industrial del 2,14%. In calo anche Banca Popolare Emilia Romagna e Luxottica con due punti in meno e Ubi Banca con un meno 1,92%.

In rialzo, invece, nessuno titolo nel paniere principale ma segnaliamo il buon 7% di Mondo Tv.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 08/10/2012
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655