Crisi Economica, tagli delle stime anche per Cina e Asia

Quando anche le grandi iniziano a tremare le piccole devono fare i conti con la realtà. Le cose peggiorano e l’economia non sembra migliorare.

Se finora i grandi del mondo, soprattutto in Oriente, sembravano tenere adesso anche loro perdono terreno ed ecco perchè la Banca mondiale ha deciso di ridurre le stime di crescita.

In particolare, l’Istituto ha comunicato di aver ridotto le stime di crescita dell’area dell’Estremo oriente per quest’anno e, in particolare, il dato è sceso dal 7,6% di maggio al 7,2%.

La causa? E’ sempre il rallentamento della ”locomotiva” economia e soprattutto della Cina che si avvicina verso il dato peggiore degli ultimi 13 anni.  Proprio in Cina anche la settimana d’oro in cui i negozi sono meta per l’assalto allo shopping le cose sono andate male.

Le vendite nella ‘Golden week’ sono salite del 15%, in rallentamento rispetto al +17,5% della settimana dell’anno scorso, per vendite totali di 800 miliardi di Yuan almeno secondo la tv di Stato.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 08/10/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655