Borsa Italiana, indici in timido rialzo

Dopo le parole di Lagarde e dell‘FMI sulla Grecia e i due anni in più che potrebbero volerci per rientrare con il debito pubblico, la settimana sembrava segnata e invece no.

Nell’ultimo giorno di contrattazioni sembra che le cose per la nostra Borsa Italiana potrebbero andare bene per i nostri indici e non solo soprattutto sulla scia dei dati macro Usa che fanno ben sperare, a cominciare dai sussidi di disoccupazione ai minimi.

Nell’attesa di altri dati sui conti Usa nel pomeriggio, il Ftse Mib segna un rialzo dello 0,15% (lontano dai massimi di giornata) a 15.665 punti, il Ftse All Share segna un rialzo dello 0,13% a 16.548 punti mentre Small Cap e Micro Cap segnano un rialzo dello 0,30%.

Tra i titoli positivi troviamo Mediaset e Unicredit con oltre l’1,80% in più, seguiti da Banca Pop Emilia Romagna con un punto e mezzo in più e Finmeccanica con l’1,20.

In rosso, invece, troviamo Saipem con tre punti in meno ed STM con l’1,23% in meno.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 12/10/2012
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655