Benzina, registrati nuovi cali per i prezzi

A quanto pare c’è ancora una piccola speranza per gli automobilisti italiani che decidono sempre più maggiormente di rinunciare all’auto per i mezzi pubblici e non solo.

In questo fine settimane si sono registrati nuovi cali nonostante il leggero recupero della benzina nel Mediterraneo (1000 dollari/ton alla chiusura di venerdì)  che non ha intaccato gli abbondanti margini lordi delle compagnie.

Nel fine settimana i prezzi sono tornati a scendere, anche di pochissimo. In particolare, Eni ha deciso di tagliare di 2 centesimi il prezzo della “verde” e sulla sua scia anche Esso e Q8 hanno limato di 0,5 centesimi e TotalErg  di 1 centesimo la benzina e di 0,5 centesimi il diesel.

Anche per i no logo ci sono stati tagli al ribasso e così le medie nazionali scendono rispettivamente a 1,900 euro/litro per la “verde”, 1,802 per il diesel e 0,848 per il gpl.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 22/10/2012
Categoria/e: Primo piano, Soldi e Risparmio.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655