Yahoo!, il cavallo perdente che arriva primo

Mentre i cavalli vincenti perdono colpi e arrancano nella volata finale, il cavallo perdente arriva fino in fondo.

Nessuno avrebbe mai puntato un soldo bucato su Yahoo! e, invece, tutti, soprattutto gli amanti di Facebook, si sono dovuti ricredere. I risultati economici americani continuano a lasciarci di stucco e, così, al termine di una giornata positiva il comparto high-tech continua ad attirare l’attenzione.

Dopo il flop di Google, è stata la volta di Yahoo che ha svelato i suoi strabilianti risultati del terzo trimestre con tanto di utili e ricavi in crescita oltre le previsioni degli analisti. Il suo utile netto è stato pari a 3,2 miliardi di dollari con 2,64 dollari ad azioni che al netto si sono attestate a 0,35 dollari (mentre le stime parlavano di 0,25).

I ricavi sono stati pari a 1,2 miliardi di dollari e al netto dei costi di acquisizione di traffico, il giro d’affari è salito da 1,07 a 1,09 miliardi di dollari soprattutto grazie alla vendita di una parte della cinese Alibaba per 2,8 miliardi di dollari.

Gli investitori possono tornare a sperare in tempi migliori per il futuro prossimo.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 23/10/2012
Categoria/e: New York, Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655