Borsa Italiana, il fiscal cliff spaventa gli investitori

Una settimana da dimenticare che sta per volgere al termine ma che, anche oggi, ci lascia nell’indecisione più totale.

Gli indici continuano a salire e scendere senza fare passi in avanti soprattutto grazie a supporti importanti e così la situazione macroeconomica di incertezza e recessione continua a rispecchiarsi sui mercati e sulla nostra Borsa Italiana.

Anche oggi gli indici sono negativi e se il Ftse Mib segna un calo dello 0,28% a 15. 209 punti, il Ftse All Share segna un calo dello 0,29% sulla soglia dei 16.000 punti e, precisamente, a 16.077 punti. In calo di oltre mezzo punto lo Small Cape mentre il Micro Cap è leggermente positivo.

Tra i titoli in rosso troviamo Autogrill e Campari con due punti e mezzo in meno, Saipem e Tenaris con un punto e mezzo in meno.

In positivo, invece, segnaliamo Diasorin e Impregilo con un punto e mezzo in più, Unicredit con un +1,05% e Fiat con un +1,32%.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 15/11/2012
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655