Fiat Industrial-CHN, Marchionne non molla e lancia un ultimatum

Sergio Marchionne non molla e ci riprova rilanciando una nuova offerta, con tanto di ultimatum, per la fusione di Fiat Industrial e CHN.

La proposta di Sergio Marchionne è arrivata sul tavolo dello Special Committee di Cnh, un consiglio stipendiato da Fiat e che dovrà pronunciarsi sull’operazione che porterà alla fusione.

Proprio il consiglio aveva bocciato il concambio della fusione al valore di 3,9 azioni per ogni titolo ma adesso l’AD rilancia ed offre 3,82 e un dividendo di 10 dollari per azione andando a svuotare le tasche di Chn che finirà in Fiat Industrial.

Secondo i calcoli della Fiat la nuova proposta ha introdotto un miglioramento del 25,6% rispetto a quella lanciata a maggio e questo permetterà a Fiat Industrial di mantenere una quota di controllo intorno al 28% del capitale mettendo al sicuro la società da scalate ostili quando arriverà il momento della quotazione in Olanda e a New York.

In una nota si legge che Fiat Industrial “revocherà la propria offerta migliorativa e definitiva e terminerà ogni ulteriore discussione sulla proposta di fusione a meno che, entro le 23.59 (ora di New York) del prossimo mercoledì 21 novembre”.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 20/11/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655