Mutui, le banche chiudono i rubinetti

mutui e prestitiE’ crisi profonda e anche le banche non sono più disposte a dare prestiti e mutui con molta facilità.

Già prima era quasi impossibile ottenere un mutuo se non con tante garanzie alle spalle figuriamoci adesso che la situazione è nera.

Secondo una nuova indagine di Mutui.it, le banche sono sempre meno disposte a dare prestiti ai richiedenti e i pochi che riescono ad avere un sì devono fare i conti con il calo della quota dei finanziamenti concessi e l’aumento del divario tra ciò che si chiede e ciò che si ottiene.

Sembra, infatti, che negli ultimi sei mesi gli italiani hanno ricevuto in media 116mila euro, con un calo del 4% rispetto alle rilevazioni di Maggio che indicavano una media di 121mila euro.

Il differenziale tra la somma richiesta e quella ottenuta continua a scendere e in confronto ai preventivi di Aprile si è registrato un divario dell’11% tra domanda e offerta.

“La percentuale è aumentata perché l’importo medio dei mutui concessi continua a scendere, tracciando un trend in negativo che prosegue da almeno 12 mesi”, così spiega Mutui.it.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 22/11/2012
Categoria/e: Mutui, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655