Borsa Italiana, indici in rosso in attesa di novità sulla Grecia

La situazione greca, ed europea in generale, continua a creare preoccupazione e così le Borse tirano la cinghia con indici in parità o in negativo.

Un inizio di ottava negativo, insomma, per la nostra Borsa Italiana che paga ancora il dazio per essere parte integrante dell’economia del Vecchio Continente ancora in gravi difficoltà. Al momento, gli indici viaggiano quasi sui minimi di giornata con il Ftse Mib segna una diminuzione dello 0,36% a 15.579 punti, il Ftse All Share segna un ribasso dello 0,41% a 16.440 punti mentre Mid Cap e Stare perdono mezzo punto percentuale e Micro Cap lo 0,80%.

Per quanto riguarda i titoli, in positivo troviamo A2a con tre punti e mezzo in più, Fiat con un +1,88% e, infine, Terna e Mediaset con poco più di un punto percentuale.

In rosso, invece, troviamo Prysmian ed STM  con oltre due punti e mezzo in meno, Banca Pop Emilia Romagna e Parmalat con poco meno di un punto percentuale.

 

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 26/11/2012
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655