Conti deposito e buoni postali, arrivano nuove tasse e bolli

L’arrivo del nuovo anno ha portato con sè anche aumenti e nuove tasse. Gli italiani, già martoriati dall’escalation di tasse della seconda metà dello scorso anno, dovranno fare i conti anche con nuovi aumenti e tasse sia sui conti deposito che sui buoni postali.

In particolare, dallo scorso primo gennaio, gli italiani dovranno pagare un’imposta di bollo più salata a causa del decreto Salva Italia che prevede un aumento del 50%. L’imposta, infatti, sarà pari allo 0,15% e non più allo 0,10% allo 0,15%.

L’imposta non è dovuta da tutti coloro che hanno il conto in rosso mentre sarà pari a 34,20 euro se nell’anno non hanno i conti delle persone fisiche non hanno avuto una giacenza media superiore a 5mila euro.

L’aliquota sarà applicata anche ai buoni fruttiferi postali alla scadenza con uno 0,1% per il 2012 e uno 0,15% nel 2013.

Aumenti per il Bancoposta+ il  cui canone annuo passerà da 30,99 euro a 48 euro con un aumento del costo dei bonifici e 3 euro per 10 assegni.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 03/01/2013
Categoria/e: Conti Deposito, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655