Borsa Italiana, indici in parità a Milano

L’effetto della soluzione anti fiscal cliff sembra essere finito e anche oggi la nostra Borsa Italiana sembra essere indecisa sul da farsi.

Come se non bastasse, la Fed è in dubbio sul fatto di mettere in atto o no la sua soluzione anti recessione (riacquistare bond ogni mese) e questo spinge i trader a tirare il freno a mano. Siamo ancora in profonda crisi e allora perchè tirarsi indietro?

Gli investitori restano alla finestra rimandando al pomeriggio e all’apertura di Wall Street qualche manovra più azzardata. In questo momento, infatti, il Ftse Mib è fermo al +0,07% a 16.921 punti mentre il Ftse All Share si ferma al +0,09% a 17.843 punti.

Per quanto riguarda i titoli, invece, segnaliamo il forte rialzo di Monte dei Paschi di Siena con quasi otto punti in più, di Banca Pop Milano con 3 punti e mezzo in più, seguiti da Banco Popolare, Fiat e Autogrill con un rialzo di un punto e mezzo.

In rosso, invece, segnaliamo Telecom Italia e Ansaldo con poco più di un punto percentuale in meno.

 

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 04/01/2013
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655