BTP 2013, ecco i consigli degli analisti

Torniamo a parlare di investimenti e soprattutto di tutti coloro che sono interessati ai Btp. Nei mesi scorsi, infatti, era consigliabile optare per buoni a breve scadenza ma adesso le cose sono cambiate.

Gli investitori hanno cambiato rotta, segno che le cose stanno migliorando e quindi si opta per le medie scadenze. La riprova è proprio il successo riscosso dall’ultima emissione di Btp (Buoni del Tesoro Poliennali) con scadenza a 15 anni.

Nell’ultima asta, infatti, i btp a 15 anni hanno ottenuto una domanda complessiva per 11 miliardi di euro circa mentre l’offerta era poco più della metà, 6 miliardi circa. Se nell’ultima asta i buoni sono andati a ruba per opera di fondi e compagnie assicurative,  presto toccherà ai piccoli investitori “dire la propria”.

Il rendimento al momento è del 4,85 % lordo all’anno (circa il 4,2% al netto delle tasse) ma il consiglio è quello di tenersi ancora alla larga dagli investimenti a lungo termine.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 23/01/2013
Categoria/e: Finanza, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655