Borsa Italiana, indici in rosso per incertezza politica

La politica lascia il segno e così anche la nostra Borsa Italiana risente della situazione di incertezza nel giorno della prima riunione delle Camere. Nonostante l’ottima chiusura in rialzo di Tokyo le borse europee restano in rosso e forse solo l’apertura di Wall Street potrà dare la giusta scossa.

In attesa del suono della campanella a New York, il Ftse Mib segna un ribasso dello 0,05% a 16.123 punti, il Ftse All Share segna un ribasso dello 0,03% a 17.180 punti mentre restano in rialzo Small Cap, Star e Mid Cap che mette a segno oltre un punto percentuale di guadagno.

Per quanto riguarda i titoli, invece, in positivo troviamo Banca Pop Emilia Romagna con oltre sette punti in più, A2A e Banco Popolare sono in rialzo di 4 punti e mezzo mentre Ansaldo e Unicredit segnano, rispettivamente, il più 3,5% e il 3%.

In rosso, invece, troviamo Mediobanca in calo di un punto e mezzo con Enel ed Enel Green Power.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 15/03/2013
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655