Tassi di interesse gi

Il report mensile  dell”Associazione bancaria italiana (Abi) del mese di giugno continua a mettere in luce la sofferenza degli italiani e anche dei prestiti la cui rischiosità rimane elevata.

Le sofferenze hanno toccato il picco ad Aprile 2013 con 66,4 miliardi di euro (lorde a 133,3 miliardi) con un rapporto su impieghi totali al 3,5% ad aprile. Un punto in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e con picchi al 12,5% per i piccoli operatori economici, al 10,6% per le imprese e al 5,9% per le famiglie.

A maggio 2013 l’ammontare dei prestiti è stato pari a 1.893,5 miliardi di euro anche se si registra ancora una flessione con una variazione annua pari a -3,1% a maggio 2013, in linea con i principali Paesi europei (tranne la Francia) e con il periodo di crisi.

A Maggio si è registrato anche un calo dei tassi di interesse sui prestiti con un tasso medio sul totale dei prestiti del 3,75% e  il tasso medio praticato sui depositi sceso all’1,13% dall’1,14% di aprile.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 19/06/2013
Categoria/e: Finanziamenti, Primo piano.



Lascia un commento

Articoli Correlati


SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655