Redditometro, ecco come spiegare alcune spese

E’ tutto pronto per il nuovo redditometro e gli italiani iniziano a tremare per la paura di non poter giustificare qualche spesa extra. Innanzitutto vi ricordiamo che i controlli scatteranno solo nel caso in cui ci sia un 20% di dislivello con quanto dichiarato.

I controlli non terranno conto delle spese medie Istat ma solo spese e dati certi e solo per coloro per i quali ci sarà un significativo scostamento tra reddito dichiarato e spese sostenute ci saranno dei controlli.

La fase di controllo finirà solo con documenti che potranno spiegare le differenze evidenziate ma se queste non saranno sufficienti a quel punto sarete “vittime” di ulteriori controlli con tanto di indagini finanziarie nei casi più evidenti.

Al contribuente non rimarrà che fare eventuale ricorso per provare le sue ragioni oppure pagare e mettersi d’accordo per mettersi in regola con l’Agenzia.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 06/08/2013
Categoria/e: Primo piano, Soldi e Risparmio.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655