Comodità e sicurezza con le carte Contactless

Sarà capitato anche a voi di esser in procinto di pagare con la vostra carta e il commesso vi dice di strisciarla o di inserirla, e così la strisciate in un senso, la strisciate nell’altro e nel frattempo vi cade il portafoglio;  rotola tutto fuori, recuperate anche l’ultima monetina e il commesso vi guarda con aria interrogativa; riprovate a passare la carta e niente; allora provate ad inserirla, la rigirate e la inserite di nuovo, ma imperterrito il lettore non la legge. Strofinate il chip, la banda magnetica, e intanto, la coda alle vostre spalle inizia a sbuffare! Iniziate così a fare il conto mentale dei soldi nel vostro portafoglio cercando di capire se potete pagare o meno il vostro acquisto.

carte contactless

carte contactless

Storie di vita ordinaria!

Per fortuna oggi c’è un altro metodo per pagare i vostri acquisti, senza bisogno di strisciare, inserire o digitare pin o firmare:  si tratta del  Contactless (da traduzione letterale senza contatto).

Basta avvicinare la carta (che dev’essere contrassegnata con questo simbolo  ) al POS, aspettare il segnale sonoro, il classico BEEP, ed è fatta!  Il pagamento è stato effettuato e possiamo andare tranquilli con il nostro acquisto. Inoltre, se l’importo non supera la soglia dei 25 euro, non è necessario digitare il codice PIN o firmare la ricevuta!

A chi pensa già che si possano verificare dei casi di pagamento doppio, o non autorizzato, vogliamo assolutamente tranquillizzarvi su questa eventualità.  Questa tecnologia è altamente intelligente: la carta deve avvicinarsi almeno di 4 centimetri e verrà conteggiata un’unica transizione. Nessun pagamento può essere effettuato se il POS non viene attivato, proprio come accade con le normali carte di credito o bancomat.

Le carte Contactless si basano sulla tecnologia RFID (Radio Frequency IDentification), ovvero, tra lettore e carta avviene uno scambio di informazioni attraverso la radiofrequenza, con una velocità pari ad 1/10 di secondo; la carta con tecnologia Contactless rispetto alle carte normali, contiene al suo interno un chip ed un’antenna che comunicano con il segnale radio emesso dal POS e sarà possibile pagare in completa sicurezza e con un solo gesto!

Immaginate di trovarvi in una di quelle casse automatiche con tutta la spesa in mano e dover anche pagare e digitare il pin o addirittura firmare; quanto è più comodo avvicinare semplicemente la carta e attendere il suono di conferma?  Geniale ed oltretutto sicura come una carta normale. Infatti, il titolare è sempre tutelato – a norma di legge – da eventuali pagamenti fraudolenti effettuati a sua insaputa, con diritto di rimborso attraverso la propria Banca.

Lorenzo Ciancio

Articolo scritto da Lorenzo Ciancio il 22/12/2015
Categoria/e: Carte di Credito, Finanza personale.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655